perchè la gente non va più in chiesa

Perché la gente non va più in chiesa

Perché non si va più assiduamente in chiesa come una volta? Quanti giovani vanno a messa? Secondo i dati sono sempre meno i fedeli che scelgono di andare alla celebrazione eucaristica. Vediamo alcune statistiche e i motivi principali! 

Sono molti i fedeli e anche i preti e vescovi che si chiedono: perché la gente non va più in chiesa? Questa domanda ha portato a effettuare delle analisi e statistiche frequenza messa domenicale che hanno portato a sottolineare: quanta gente non va a messa; quanta gente va a messa in Italia? E così via. 

I dati sottolineano che le chiese sono sempre più vuote, i fedeli in fuga dalle celebrazioni eucaristiche anche se si professano cristiani. Ma allora quanti cristiani vanno a messa? Lo vediamo nel dettaglio. 

I numeri della Conferenza Episcopale sulla frequenza in chiesa 

Le chiese vuote in diverse nazioni dell’Europa e non solo in Italia hanno portato a chiedersi perché sono sempre meno i fedeli che scelgono di andare a messa

Nel 2019, prima del Covid-19 (quando per via delle restrizioni le chiese si sono svuotate del tutto), i dati erano comunque preoccupanti: ben 272 mila persone in meno sono le presenze rilevate dalla chiesa tedesca. 

La chiesa cattolica ha visto diminuire la frequenza media settimanale passando da una percentuale del 9,3% fino al 9,1%. Questo significa un totale di ben 2,1 milione di presenze in meno. Anche il numero delle parrocchie è sensibilmente diminuito passando da 10.045 a 9.936. 

Dati preoccupanti di poca frequenza dei fedeli arrivano anche dalla chiesa evangelica e dalla chiesa protestante.

Un cambio d’epoca che allontana la gente dalla chiesa? 

Perché i giovani si allontanano dalla Chiesa? Sembrerebbero proprio le generazioni più giovani e coloro che si trovano tra i 30 e i 50 anni, a frequentare sempre meno la chiesa. A differenza invece degli anziani che attualmente sono quelli che frequentano in modo più assiduo. 

Il motivo potrebbe essere rintracciato in un cambio epocale che ha portato a un allontanamento generale dei fedeli dall’istituzione della chiesa e dalle celebrazioni eucaristiche. Il Covid-19 poi non ha aiutato, allontanando anche parte di coloro che invece la frequentavano più o meno assiduamente. 

In Europa e in Italia c’è stato un vero e proprio cambiamento a livello psicologico e questo riscontro si è visto appunto nelle fasce di giovani e giovani adulti che scelgono di non frequentare la chiesa. 

Papa Francesco ha definito questo: un cambiamento d’epoca che per fortuna non vale per tutti, in quanto c’è ancora qualcuno che sente la necessità di frequentare la messa. 

I motivi per cui i giovani non vanno a messa 

La trasformazione a livello sociale è uno dei motivi principali che ha portato i giovani ad allontanarsi dalla chiesa sotto diversi aspetti. Diventa, infatti, sempre meno diffuso il concetto di unione con Dio e molti adolescenti scelgono di non andare più in chiesa appena possono. 

I giovani sono molto più bombardati da parte di distrazioni che vanno dalla scuola, agli sport fino ai social network e le uscite con gli amici. Non solo, manca una vera e propria educazione religiosa che porta così i ragazzi ad allontanarsi sempre di più dalla chiesa cattolica. 


Secondo l’ultimo rapporto ISTAT solo il 15% dei giovani tra i 15 e i 29 anni. 

Quanti adulti vanno a messa? 

Quanti sono gli adulti che vanno in chiesa? Per quanto riguarda gli adulti, quelli che frequentano più assiduamente la chiesa sono gli over 60 con una percentuale del 40%. Mentre di quelli che hanno un’età tra i 45 e i 60 anni solo il 25% delle persone sceglie di frequentare la chiesa e andare a messa. 

Le indagini hanno mostrato, comunque, come anche se la percentuale di cristiani che frequenta la chiesa diminuisce resta un forte legame affettivo con Dio in chi invece la frequenta. 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.